Haou Nebout, l’Atlantide degli Egizi

Torna, sulle pagine on line di 'Storie e dintorni', Fabio Marino: stavolta l'autore ci conduce per mano nell'antico Egitto, in un viaggio per certi versi affascinante, in cui riflette sul termine 'Haou Nebout', corrispondente a un luogo tuttora misterioso da cui provenivano anche i Popoli del Mare che, dopo aver attraversato il cosiddetto 'Grande Verde' … Continua a leggere Haou Nebout, l’Atlantide degli Egizi

Alla scoperta dei giganti, figli di Elohim

L'articolo che vi propongo oggi, fu pubblicato sulla rivista Hera (nr. 116 - settembre 2009), all'epoca editata da Acacia e diretta da Carpeoro. Si tratta in assoluto del mio esordio nel mondo editoriale, considerato che anche il mio primo libro, 'Tracce d'eternità', uscì per l'editore Cerchio della Luna un paio di mesi dopo. Come già … Continua a leggere Alla scoperta dei giganti, figli di Elohim

Dei, uomini e bestie

Rovistando nel mio archivio personale, ho ripescato con piacere anche questo studio tematico, pubblicato sulla rivista Area di Confine (nr. 51 - gennaio 2010) diretta da Ennio Piccaluga. Ve lo propongo quindi così com'è, sperando di fare cosa gradita e allietare la vostra giornata.   Il dominatore dei mari “…il suo corpo è costituito come … Continua a leggere Dei, uomini e bestie

Le bugie dell’Homo sapiens

In un libro uscito nel 2014 (L'ultima specie. Cambi di clima, diffusioni e bugie dell'Homo sapiens), mi interrogavo sulle continue contraddizioni della nostra specie, fin dal suo esordio su questo pianeta. In fase di documentazione, oltre agli studi di Desmond Morris e Telmo Pievani, mi rifacevo anche alle considerazioni di Yuval Noah Harari, che vi … Continua a leggere Le bugie dell’Homo sapiens

Il giaguaro che tornò rospo

Il Bufo marinus, comunemente detto “rospo delle canne, è nativo dell’America ed è diffuso in un’area abbastanza vasta che va dal Texas al Perù. Dalla pelle spessa come il cuoio, potrebbe confondersi con tanti altri più comuni, ma c’è una caratteristica che lo distingue: le sue ghiandole parotoidi, molto sviluppate e ben visibili sulle spalle, … Continua a leggere Il giaguaro che tornò rospo

Strade per Aztlan

Nell’articolo 'Aztlan, la terra sommersa degli Aztechi', pubblicato sul nr. 18 (febbraio 2019) della rivista mensile Hera edita da XPublishing, il direttore Enrico Baccarini ha fornito un accurato resoconto sulle ipotesi finora formulate attorno alla mitica terra di provenienza del popolo che, dopo lungo peregrinare, arrivò in quella che chiamarono Tenochtitlan nella Mesoamerica. Poiché in … Continua a leggere Strade per Aztlan

I senzatetto di Garagay

Il sito archeologico di Garagay si trova nel quartiere San Martin de Porras di Lima. Qui la cultura Sechin, tra il XVII e il IX secolo a.C. (come risulta dalle datazioni al C-14), edificò e in seguito restaurò un imponente centro cerimoniale costiero, con tre piramidi disposte nella classica formazione a U. Oggi, sulla piramide … Continua a leggere I senzatetto di Garagay

La cantante dei Faraoni

All’inizio del 2012 gli archeologi dell’Università di Basilea scoprirono nella Valle dei Re, in Egitto, un sepolcro ancora inviolato, senza decorazioni sulle pareti. In quella tomba di quasi tremila anni fa, come confermato dall’iscrizione, riposava il corpo di una donna che, pur non essendo una regnante, aveva comunque meritato una sontuosa sepoltura. Il rinvenimento di … Continua a leggere La cantante dei Faraoni

Il transito di Venere e la fine di un ciclo

La notizia, diffusa all’inizio di marzo 2012 a margine dei lavori della terza edizione di “Kon Tiki, Rassegna del Documentario di Archeologia e di Viaggi”, corse incontrollata sul web qualche mese dopo. In quell’occasione l’archeologa Maria Longhena, apprezzata saggista, avrebbe dichiarato che il passaggio di Venere tra la Terra e il Sole, avvenuto il 5 … Continua a leggere Il transito di Venere e la fine di un ciclo

La razza estinta

“…il paese che abbiamo attraversato per esplorarlo è un paese che divora i suoi abitanti; tutta la gente che vi abbiamo notata è gente di alta statura; vi abbiamo visto i giganti, figli di Anak, della razza dei giganti, di fronte ai quali ci sembrava di essere come locuste e così dovevamo sembrare a loro.”(Dalla … Continua a leggere La razza estinta

Civiltà megalitiche

La presenza di megaliti nel bacino del Mediterraneo e in altre località europee, le cui datazioni in base ai progetti originali si fanno risalire anche all’VIII millennio a.C., consentono di delineare una civiltà itinerante dedita alla lavorazione di imponenti blocchi di pietra, ancor prima che fossero edificate le piramidi egizie e le ziggurat sumere. Sicuramente … Continua a leggere Civiltà megalitiche

Una penisola devastata

Tra l’VIII e il VI sec. a.C. si registrò un’imponente migrazione dalla Grecia all’Italia meridionale (che sarebbe diventata la Magna Grecia), forse determinato dall’eccessiva frammentazione delle terre che non permetteva il sostentamento dell’intera popolazione. Probabilmente, questa migrazione era ancora il frutto degli sconvolgimenti climatici dei secoli precedenti in Grecia: Brian Fagan sostiene, infatti, che “…la … Continua a leggere Una penisola devastata

La crisi del 536 d.C.

Nel 536 della nostra era, il genere umano dovette sopportare l’ennesima devastazione globale del pianeta. Le testimonianze dirette nei testi degli storici e negli scavi archeologici sono state recentemente suffragate dalla dendrocronologia, tecnica di datazione basata sulla crescita annuale degli anelli degli alberi nelle regioni a clima temperato (che oltre l’età rivela le mutate condizioni … Continua a leggere La crisi del 536 d.C.

Fuori dall’Africa (1): gli ominidi

“…iniziò un lungo periodo di esplorazione delle possibilità offerte dai nuovi habitat in espansione, i margini delle foreste e i terreni boscosi… che hanno una propria comunità animale caratteristica… Forse fu l’esplorazione di svariati habitat il fattore responsabile dell’evidente varietà dei primi ominidi.” (Ian Tattersall) Alla conquista del mondo Il periodo che ancor oggi continua … Continua a leggere Fuori dall’Africa (1): gli ominidi

Le acque primordiali di Nun

Il resoconto della creazione, nell’antico Egitto, è narrato in quattro versioni diverse. La più completa e conosciuta di queste, sviluppatasi nel centro di Eliopoli, vede per protagonista Amon o Atum, poi associato al dio del Sole. Ne “L’enigma delle origini della razza umana” (Cerchio della Luna, 2011) così scrivevo a proposito delle altre tre versioni … Continua a leggere Le acque primordiali di Nun

Immaginare la creazione

“... ed Egli lo fece tondo e sferico, in modo che vi fosse sempre la medesima distanza fra il centro ed estremità... e gli assegnò un movimento, proprio della sua forma, quello dei sette moti. Dunque fece che esso girasse uniformemente, circolarmente, senza mutare mai di luogo... e così stabilì questo spazio celeste rotondo e … Continua a leggere Immaginare la creazione

Teotihuacan, polo industriale dell’antichità

Un fiume deviato Nella vallata di Teotihuacan, la nota località archeologica distante una sessantina di chilometri da Città del Messico, scorre il fiume San Juan, il cui corso è deviato artificialmente, con due angoli retti, esattamente nel punto in cui sorge il complesso cerimoniale. Appositi canali portano infatti le acque al quadrangolo di fronte a … Continua a leggere Teotihuacan, polo industriale dell’antichità

Nativi americani, da dove e quando?

Attraverso lo stretto Ancor oggi ci insegnano che gli antenati dei nativi americani sarebbero giunti dall’Asia via terra, attraverso lo stretto di Bering, sul finire dell’ultima era glaciale, quindi dal 12.000 a.C. in poi. Conforto a questa ipotesi verrebbe dal sito archeologico di Clovis (Nuovo Messico), indicato come luogo d’origine della cultura madre americana poiché … Continua a leggere Nativi americani, da dove e quando?

Neandertal, fine di una specie

L’ultima sponda L’estinzione dell’uomo di Neandertal è una questione mai troppo dibattuta, soprattutto se consideriamo che questo ominide è stato il dominatore incontrastato, sul nostro pianeta, per più di 200.000 anni ed è scomparso all’incirca nel 26.000 a.C. per far posto a quella specie a cui apparteniamo ancor oggi per discendenza: l’Homo sapiens. L’ultimo stanziamento … Continua a leggere Neandertal, fine di una specie